Prodotti - Rilevazione vibrazioni

ETE AN307

CARATTERISTICHE GENERALI DEL PRODOTTO

AN307 è un rivelatore di vibrazione: tramite il cavo sensore è in grado di rilevare le
vibrazioni della struttura a cui è fissato, generate da eventuali tentativi di furto
perpetrati arrampicandosi o camminando sulla struttura metallica. E’ in grado
quindi di prevenire efficacemente i furti in edifici con cantieri di ristrutturazione in corso,
nei quali l’accesso ai piani superiori è estremamente facilitato dalla presenza del
ponteggio, o furti di materiale nel cantiere stesso, oppure è indicato per protezione di
scaffali in magazzini di stoccaggio merci.
Rileva l’arrampicamento o il camminamento sulla struttura.

INFORMAZIONI SU AN307 APPLICATO ALLA PROTEZIONE DEI
PONTEGGI

AN307 è un sistema antintrusione adatto alla protezione dei ponteggi. La lunghezza
massima di protezione per ogni lato dell’unità di analisi è di 300 m, ma AN307 supporta
due lati per un totale di 600 m.
Due in UNO: protezione di 600 m con un’unica unità principale!
Un cavo sensore, particolarmente sensibile alle vibrazioni meccaniche, va fissato al
ponteggio seguendo le indicazioni di posa suggerite in questo manuale. Il cavo termina
con un’unità finale a un’estremità. L’altra estremità del cavo viene collegata al sistema
elettronico (unità principale) e rileva le attività del cavo stesso. L’unità principale di
AN307 non è dotata di alimentazione autonoma e deve quindi essere collegata a un
sistema integrato (centrale di allarme) con alimentazione supplementare a batteria. Il
principio di acquisizione delle informazioni dal cavo sensore è brevettato.
TECNOLOGIA DSIGP®
La nuova tecnologia DSIGP® rende unico questo prodotto. Le vibrazioni delle superfici
metalliche e legnose del ponteggio, non provocate dalle normali condizioni atmosferiche
o dal vento, vengono registrate dalla tecnologia DSIGP® e convertite in allarme.

TERMINALI PER USCITE RELÈ

L'unità principale di AN307 è dotata di tre uscite relè per due diversi tipi di allarme: un
allarme anti manomissione e un allarme effrazione. Tutte le uscite relè sono
normalmente chiuse (NC). In condizioni normali (nessuna condizione di allarme), sono
in posizione collegata. L’allarme anti manomissione si avvia in condizioni diverse: taglio
del cavo sensore, corto circuito sul cavo sensore, spegnimento del cavo sensore e
apertura della parte superiore dell’alloggiamento dell’unità principale. L’allarme
effrazione scatta in caso di attività non consentite sul ponteggio (arrampicamento, urto,
taglio del cavo sensore...). Non scatta in caso di folate di vento (eccetto che in caso di
rottura del recinto e urto dovuto al vento), pioggia intensa e neve. Non scatta inoltre se
gli uccelli si posano sul ponteggio. Tutti i relè passano alla posizione aperta in caso di
distacco dell'alimentazione elettrica.

VIDEO

VIDEO

VIDEO

Iscriviti alla Newsletter

Ultime News